Vi siete accorti delle novità su Whatsapp?

Il Team di Whatsapp, da quando l’app è stata acquisita da facebook, quasi ogni settimana rilascia nuove ed interessanti novità ai propri utenti. La novità, di qualche giorno fa, è l’arrivo sulla chat degli aggiornamenti di stato comprensivi di foto, video e gif animate.

Uno dei fondatori della famosissima app ricorda

“Siamo entusiasti di annunciare che, in concomitanza con l’ottavo compleanno di WhatsApp il 24 febbraio, abbiamo reinventato la funzione dello stato. Questo aggiornamento vi permetterà di condividere immagini e video con i vostri amici e contatti su WhatsApp in modo semplice e sicuro.”

In pratica con questa nuova sezione possiamo vedere gli stati dei nostri contatti come fossero delle storie di Instagram

Dal blog di Whatsapp poi si legge

“Quando abbiamo lanciato WhatsApp l’idea era quella di creare un’app per la condivisione di aggiornamenti di stato, poi abbiamo notato che le persone la utilizzavano per comunicare in tempo reale e l’abbiamo ridisegnata rendendola un’applicazione di messaggistica istantanea.Ogni giorno vengono inviati 50 miliardi di messaggi su WhatsApp: questo dato comprende più di 3.3 miliardi di foto, 760 milioni di video e 80 milioni di gif. Nel corso dell’ultimo anno, il numero di immagini condivise è raddoppiato mentre quello di video è triplicato.”

Proseguono da Whatsapp

“E’ possibile rispondere privatamente ai propri amici e controllare chi vede gli aggiornamenti di stato personali. Tutti gli aggiornamenti scompariranno dopo 24 ore. E così come accade per gli altri messaggi è possibile applicare la funzione ‘silenzioso’ quando si preferisce.”Ogni giorno vengono inviati 50 miliardi di messaggi su WhatsApp: questo dato comprende più di 3.3 miliardi di foto, 760 milioni di video e 80 milioni di gif.<br /> Nel corso dell’ultimo anno, il numero di immagini condivise è raddoppiato mentre quello di video è triplicato.”

Insomma la globalizzazione delle app sta avendo luogo. O meglio delle app di Zuckerberg.

Con tutte si può fare tutto…questo rende vana la concorrenza.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.